La frutta e la verdura che fanno abbronzare

La frutta e la verdura che fanno abbronzare
Consumare carote, insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole o ciliegie serve a stare in salute, combattere l'obesità e le altre malattie dell'alimentazione, ma anche a garantire un'ottima abbronzatura estiva.

Roma, 1 agosto 2008

E' quanto ricorda la Coldiretti in riferimento alla persistente ondata di calore che da giorni investe la nostra penisola e che, come preavvisato dalla Protezione civile, colpirà in particolare alcune città del Centro-Nord.

In effetti – sottolinea la Coldiretti – è possibile stilare una speciale classifica della frutta e verdura che abbronza sulla base del contenuto in Vitamina A dei diversi alimenti che favorisce la produzione nell'epidermide del pigmento melanina per donare la classica tintarella alla pelle. Il primo posto è conquistato indiscutibilmente dalle carote che contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile.

Al posto d'onore - continua la Coldiretti - salgono gli spinaci che ne hanno circa la metà, a pari merito con il radicchio mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni.

Questi alimenti, preziosi per la salute, contengono molta vitamina A che è utile a difende l' organismo dai raggi solari e favorire la produzione nell'epidermide del pigmento melanina che dona il classico colore ambrato alla pelle. Oltre ai consueti suggerimenti relativi alla prudenza (non troppe ore di sole, evitare le ore più calde, idratarsi frequentemente, etc.), e alle precauzioni da adottare (creme protettive, protezioni per la vista, etc.), si raccomanda dunque - avverte la Coldiretti - di consumare frutta e verdura fresca, fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi per mantenere il nostro organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell'esposizione solare.

Antiossidanti “naturali” sono infatti le vitamine A, C ed E che - sottolinea la Coldiretti - sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca.

Questi vegetali - conclude la Coldiretti - sono dunque alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l'apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all'azione dei radicali liberi prodotti nell'organismo dall'esposizione al sole, nel modo più naturale ed appetitoso possibile.

LA TOP TEN DELLA TINTARELLA DELLA SALUTE - Vitamina A*

1. Carote 1200
2. Spinaci e radicchi 500-600
3. Albicocche 350-500
4. Cicorie e lattughe 220-260
5. Meloni gialli 200
6. Sedano 200
7. Peperoni 100-150
8. Pomodori 50-100
9. Pesche 100
10. Cocomeri e ciliegie 20-40

(*) in microgrammi di Vitamina A o in quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile

Fonte: Elaborazioni Coldiretti

Valid HTML 4.01 Transitional W3C - Valid CSS3 W3C