Detti
Naviga in : Tutte > Spadellare > Detti
Tutte A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Other
  • Al contadino non devi far sapere quanto è buono il cacio con le pere (antico detto toscano)
  • Dopo un buon pranzo, si può perdonare tutto, persino i propri parenti (Oscar Wilde)
  • Solo chi non ha fame è in grado di giudicare la qualità del cibo. (A. Morandotti)
  • "Le piacciono gli animali?" "Eccome! Adoro il pollo alla diavola, la lepre in salmì e il coniglio alla cacciatora."
  • "Mangiare per vivere e non vivere per mangiare, come disse Socrate" "Ed infatti è morto!" (Anonimo)
  • A ben condire l'insalata ci vuole un avaro per l'aceto, un giusto per il sale e uno strambo per l'olio.
  • A pancia piena si ragiona meglio.
  • A proposito di politica, ci sarebbe qualcosa da mangiare? (Totò)
  • A tavola non si invecchia. (citato in Miseria e nobiltà)
  • A un pranzo di gala uno dovrebbe mangiare con saggezza ma non troppo bene, e parlare bene ma non troppo saggiamente. (Maugham, William Somerset)
  • Ahimè, un altro pollo di meno. (Detto di un avaro ogni volta che mangiava un uovo) (Sant'Ambrogio)
  • Anche per desinare bisogna saper far uso dei principi della scienza. (Petronio)
  • Anche se ad una mucca dai da bere del cacao non mungerai cioccolata. (Stanislaw Lec)
  • Anni e bicchieri di vino non si contano mai (Detto popolare)
  • Asino che ha fame, mangia d'ogni strame.
  • Assai digiuna chi mal mangia.
  • È accertato che bere alcolici significa una morte lenta. E chi ha fretta? (Anonimo)
  • Bisogna mangiare per vivere, non vivere per mangiare. (Socrate)
  • C'e' chi piange sul latte versato, e chi si consola sorbendosi un the.
  • C’è chi ha i denti non ha il pane e chi ha il pane ma non ha i denti.

  •   |<   <   1   2   3   4   5   6   >   >|
    Ordina per Data Titolo
    Valid HTML 4.01 Transitional W3C - Valid CSS3 W3C